logo
Stai leggendo: Calendario Pirelli 2019, il fotografo è Albert Watson

Calendario Pirelli 2019, il fotografo è Albert Watson

Un nome che conta, che non passerà di certo inosservato anche perché ha vinto diversi riconoscimenti tra cui un Grammy Award, tre Andy, un Der Steiger Award, un Lucie Award, un Hasselblad Masters Award e persino la Centenary Medal.
Albert Watson

Le foto del nuovo calendario Pirelli saranno di Albert Watson che, entusiasta, lo ha annunciato su Instagram commentando una foto che lo ritrae sul set di “The Cal”. Dunque è stato scelto un fotografo scozzese, autore di migliaia di ritratti, di cui uno per Alfred Hitchcock, che ha firmato oltre 100 copertine di “Vogue” e 40 del magazine “Rolling Stone”. È considerato senza dubbio uno dei 20 fotografi più influenti al mondo secondo “Photo District News” e le sue opere sono conosciute in tutte il mondo essendo state esposte più volte in gallerie e musei.

Un nome che conta, che non passerà di certo inosservato anche perché ha vinto diversi riconoscimenti tra cui un Grammy Award, tre Andy, un Der Steiger Award, un Lucie Award, un Hasselblad Masters Award e persino la Centenary Medal, ovvero il premio alla carriera che è stato assegnato dalla “Royal Photographic Society”. E non è finita qui: nel giugno 2015 la Regina Elisabetta II in persona lo ha insignito dell’Ordine dell’Impero Britannico per il contributo che ha fornito in questi anni all’arte della fotografia.

A questi grandi successi e riconoscimenti si aggiunge quello di essere stato scelto come il fotografo del calendario Pirelli 2019, ancora oggi tra i più apprezzati al mondo essendo il simbolo dell’arte della fotografia.

Albert Watson – per chi non lo conoscesse – è cieco da un occhio e ha studiato Graphic Design specializzandosi poi in fotografia, cinema e televisione al Royal College of Art di Londra. L’amore per la macchina fotografica è diventato lavoro quando si è trasferito negli States con la moglie: lì ha iniziato a lavorare presso Max Factor, poi è stato notato da riviste di moda come Gq e Harper’s Bazaar.

Ha scattato foto a Steve Jobs, Keith Richard e Tupac Shakur; è stato protagonista di un’esposizione al Museo di Arte Moderna di Milano, al KunstHausWien di Vienna, al City Art Centre di Edimburgo e alla Gallery Forma di Milano.

Non ci sono ancora voti.
Attendere prego...