logo
Stai leggendo: Dj Fanny, affetto da Sla lancia l’appello sui social: ”Baglioni, portami a Sanremo”

Dj Fanny, affetto da Sla lancia l'appello sui social: ''Baglioni, portami a Sanremo"

Andrea Turru, nome d'arte "dj Fanny", è un ragazzo sardo di 30 anni affetto da cinque anni da Sla. Nonostante la malattia continua a fare musica con i suoi occhi, e lancia l'appello a Baglioni: "porta le me canzoni a Sanremo".

Andrea Turru, conosciuto sui social con il nome d’arte “dj Fanny”, è un ragazzo sardo di 30 anni affetto da cinque anni da Sla, la Sclerosi laterale amiotrofica, malattia neurodegenerativa progressiva che ha inevitabilmente cambiato e rivoluzionato la sua vita .

Nonostante la malattia che lo costringe a letto da 5 anni, il ragazzo non ha però abbandonato il sogno di fare musica – che può ancora fare tramite i suoi occhi – e ora lancia un appello a Baglioni, perché vorrebbe che la sue canzoni suonassero sul palco dell’Ariston al prossimo Festival Di Sanremo 2018.

Dj Fanny, 119 mila fan nel momento in cui scriviamo, ha ricevuto uno strumento che gli permette di fare musica con gli occhi. Come? In pratica il suo computer è collegato ad una speciale videocamera che, leggendo il movimento delle sue pupille, permette ad Andrea di scrivere e mixare le tracce.

“Rientrato dalla rianimazione, ho ricevuto un nuovo comunicatore vocale con cui riuscivo ad adoperare un programma per mixare la musica solo muovendo gli occhi. Ho cominciato così e sono arrivato a creare un brano con la mia voce artificiale: “My windows on the music”, in collaborazione con Francesco Daros e Dj Gary Caos. Tutti i fondi raccolti dalla canzone saranno donati alla ricerca contro la Sla”, ha spiegato dj Fanny all’Huffingtonpost.

E ora arriva l’idea di portare le sue canzoni al Festival di Sanremo. In realtà Andrea ci aveva già provato l’anno scorso, ma senza successo. Quest’anno ci ha riprovato, e con l’aiuto dei social e dei vari media il suo appello sta rimbalzando da una parte all’altra dell’Italia e su tutti i social con l’hashtag #djfannysanremo2018. L’obiettivo è quello di sensibilizzare più persone possibili sulla Sla e raccogliere fondi per la ricerca, e il festival di Sanremo sarebbe una cassa di risonanza importantissima.

Le persone in difficoltà che mi scrivono ogni giorno sono tante. Ci sono i miei “colleghi di tracheotomia”, quelli che hanno affrontato o stanno affrontando gravi patologie. Ci sono persone con problemi di depressione che mi dicono che la mia storia costituisce per loro una grande motivazione e un grande stimolo ad andare avanti”, racconta dj Fanny Huffingtonpost.

Non ci sono ancora voti.
Attendere prego...