logo
Stai leggendo: Esenzione canone Rai 2018: chi ha più di 75 anni non lo pagherà

Esenzione canone Rai 2018: chi ha più di 75 anni non lo pagherà

Gli esentati passeranno da 115mila a 350mila. Con questa misura, dunque, è stato esteso a 8mila euro (prima era €6.713,98) il reddito che consente l'esenzione del pagamento del canone Rai solo per gli over 75.
canone rai

È stato appena firmato da parte dei Ministri dell’Economia e del Ministro dello Sviluppo Economico il decreto per l’aumento della fascia di reddito di esenzione del canone Rai per gli over 75: a darne notizia è il Presidente del Consiglio che è intervenuto alla conferenza stampa dell’agenzia del Demanio sui risultati 2017. Gli esentati, dunque, come riporta l’agenzia di stampa Ansa.it, passeranno da 115mila a 350mila. Con questa misura, di fatto, è stato esteso a 8mila euro (prima era €6.713,98) il reddito che consente l’esenzione del pagamento del canone Rai per gli over 75. Numeri alla mano, interesserà 232mila nuovi nuclei familiari che si aggiungeranno ai 115mila che già non erano tenuti a pagarlo.

La Rai, intanto, in una nota mostra soddisfazione per la firma del decreto da parte dei Ministri dell’Economia e dello Sviluppo Economico:

La Rai prende positivamente atto del provvedimento del Governo, in quanto la disposizione, volta a promuovere l’inclusione sociale, è in linea con analoghe misure già in atto per le principali emittenti pubbliche europee ed è in completa sintonia con i principi di uguaglianza e di libero accesso all’informazione sanciti dalla Costituzione e propri della nostra missione. Il sostegno alle fasce più deboli, valore imprescindibile per il servizio pubblico radiotelevisivo.

Per l’esenzione c’era tempo fino al 31 dicembre 2017 o, per i ritardatari, fino al 31 gennaio 2018, utilizzando il modello di dichiarazione sostitutiva di non detenzione, disponibile online. In quest’ultimo caso, però, la prima rata del canone tv andava pagata salvo poi chiederne il rimborso per il primo addebito. Esenzione che, nello specifico, vale solo per chi dichiara di non detenere un apparecchio televisivo in nessuna delle abitazioni per le quali il dichiarante è titolare di un’utenza elettrica. Tutti gli altri contribuenti, invece, dovranno pagarlo regolarmente in bolletta elettrica, così come voluto dall’ultimo Governo per sconfiggere l’evasione. Insomma, un obolo uguale per tutti.

Non ci sono ancora voti.
Attendere prego...