logo
Stai leggendo: La trovata di Ikea: la pubblicità è un test di gravidanza su cui fare la pipì

La trovata di Ikea: la pubblicità è un test di gravidanza su cui fare la pipì

Ikea inserisce un test di gravidanza nella pubblicità delle culle: il colosso svedese dei mobili sorprende nuovamente con una scelta comunicativa forte a sostegno della natalità.
La trovata di Ikea: la pubblicità è un test di gravidanza su cui fare la pipì

Un vero e proprio test di gravidanza è stato inserito all’interno della pagina pubblicitaria di Ikea apparsa nel magazine femminile svedese Amelia. L’annuncio è chiaro e l’invito, scritto a caratteri cubitali neri, non lascia dubbi: “Fare la pipì su questa pubblicità potrebbe cambiarvi la vita”.

La campagna pubblicitaria piuttosto particolare è stata ideata da Ikea insieme all’agenzia Åkestam Holst. Una scelta comunicativa forte, quella del brand svedese leader nei mobili low cost, che pare schierarsi a favore della natalità dedicando un’intera iniziativa pubblicitaria ai neo-genitori o a chi pensa di diventarlo nel prossimo futuro.

La pagina vuole promuovere la culla SUNDVIK di Ikea, invitando le donne a utilizzare la pagina pubblicitaria come test per sapere se aspettano un figlio. In caso positivo non solo sarà l’occasione di gioire per il bebè in arrivo, ma anche per l’allettante sconto da utilizzare al momento dell’acquisto dei mobili per il nascituro, che compare solo in caso di esito positivo del test. Il foglio utilizzato, infatti, presenta una tecnologia che, oltre al simbolo di gravidanza, rivela un codice che dà diritto ad acquistare la culla a prezzo ridotto.

Va detto che il test non è affidabile al 100%, come sottolinea l’autorità sanitaria svedese, in quanto non è stato richiesto il bollino che ne garantisce l’affidabilità ma l’agenzia pubblicitaria  sostiene  che sia un’indicatore importante “La striscia di test di gravidanza è stata utilizzata come punto di partenza, che si basa su anticorpi che si legano all’ormone della gravidanza hCG, determinando un cambiamento di colore”.

Ikea, oltre a essere leader di mercato nella vendita di mobili a basso prezzo, si è ormai imposta come brand innovativo anche dal punto di vista della comunicazione. Negli anni sono state tantissime le campagne di comunicazione che hanno fatto parlare del brand,  dall’arredare le metropolitana di Tokyo e New York, all’introduzione della realtà aumentata per sfogliare i loro cataloghi, fino all’istant-marketing dopo l’eliminazione dell’Italia dalle qualificazioni Mondiali proprio con la Svezia, quando nei social Ikea è apparsa la frase “Per farci perdonare la panchina a Ventura la diamo noi”.

Non ci sono ancora voti.
Attendere prego...