logo
Stai leggendo: Caserta: ginecologo arrestato per vendita di neonati

Caserta: ginecologo arrestato per vendita di neonati

Caso di malasanità a Caserta. Medico arrestato per vendita di neonati.
neonato

È stato arrestato ieri un ginecologo con l’accusa di aver venduto un neonato partorito da una minorenne con diverse difficoltà.

La squadra mobile di Caserta, al termine di una delicata e complessa indagine coordinata dalla Procura di Santa Maria Capua Vetere, ha eseguito l’ordinanza di custodia cautelare. Secondo la prima ricostruzione la neomamma si era rivolta al medico per abortire.

Di fronte alla richiesta di 6 mila euro avanzata dal medico, la minorenne aveva fatto presente la sua condizione di difficoltà economica e il medico ha cercato quindi di dissuaderla dall’abortire offrendole di portare a termine la gravidanza per poi vendere il neonato.

La compravendita del bambino partorito dalla minorenne risale ad ottobre 2011, un losco affare mediato dal ginecologo di Scafati (Salerno) Andrea Cozzolino, che si era fatto consegnare 25 mila euro dagli aspiranti genitori.

(Non giustifico nessuno, sia chiaro, ma se fosse meno difficile poter adottare un bambino questi episodi non accadrebbero.)