Le parole più cercate su Google nel 2019 - Roba da Donne

Le parole più cercate su Google nel 2019

Le parole più cercate su Google nel 2019

Fonte: web

Foto 1 di 19
Ingrandisci

Ci sono – e non poteva essere altrimenti – Nadia Toffa e Luke Perry, ma anche “come costruire un pollaio fai da te”. Insomma, anche in questo 2019 che sta per finire, gli italiani si sono sbizzarriti e, girando fra social e siti, hanno googlato le parole più in voga per cercare notizie e approfondimenti su fatti, persone o cose.

Al primo posto della classifica dei trends di Google non poteva mancare l’inviata e conduttrice delle Iene morta il 13 agosto dopo una battaglia durata quasi due anni con un tumore al cervello. La notizia della sua morte è stata una delle più lette su Internet, ma in generale tutto il percorso di Nadia è stato seguito con affetto e partecipazione da milioni di persone in tutto il Paese, che hanno tifato per lei, fino al triste epilogo.

Sorprendente e triste è stato anche l’addio a Luke Perry, morto pochi giorni dopo il ricovero in ospedale, dove era arrivato per in ictus ischemico che lo aveva colpito nella sua casa a Sherman Oaks, Los Angeles, il 27 febbraio. Il 4 marzo, dopo un secondo ictus, la sua famiglia ha seguito le raccomandazioni del team medico staccandolo dalle macchine che lo tenevano in vita. La notizia della scomparsa, a soli 52 anni, dell’adorato Dylan di Beverly Hills 90210 è stata accolta con commozione dal pubblico, che peraltro si augurava di vederlo nella serie-reunion pronta ad arrivare ad agosto, e lo seguiva anche in Riverdale.

Luke Perry è morto

Tra i personaggi cercati anche Cameron Boyce, il giovanissimo attore Disney morto a soli 20 anni a causa di un attacco epilettico che lo ha colpito nel sonno, ma non ci sono, ovviamente, solo le “scomparse eccellenti” tra le ricerche degli internauti, che hanno seguito anche le vicende del calciatore Mauro Icardi, passato in estate dall’Inter al Paris Saint Germain, o di Mahmood, vincitore di Sanremo.

Ha colpito moltissimo anche l’incendio alla cattedrale parigina di Notre Dame, che fra il 15 e il 16 aprile ha tenuto il mondo con il fiato sospeso, mentre Joker, vincitore del Leone d’oro al Festival del Cinema di Venezia, ha incuriosito moltissimo il pubblico, anche a livello mondiale.

Analizzando infatti gli stessi trends, ma per il resto del mondo, noteremo che il suo interprete, Joaquin Phoenix, è tra i personaggi più cercati: prima di lui  l’attore Kevin Hart, che il 1º settembre è stato coinvolto in un incidente stradale, e ancora più su Jussie Smollett, che nel gennaio ha dichiarato di aver subito un’aggressione omofoba e razzista da parte di alcuni sostenitori di Donald Trump, salvo poi essere smentito dagli uomini responsabili dell’aggressione, che hanno dichiarato di essere stati pagati dall’attore stesso per simulare un’aggressione.

Non solo Smollett è stato indagato dalla polizia per aver reso falsa testimonianza, ma il suo personaggio Jamal Lyon è stato eliminato dalla 20th Century Fox dagli ultimi episodi della quinta stagione di Empire. Il 26 marzo 2019 è stato reso noto che le accuse nei confronti dell’attore sono state ritirate.

In generale, la parola più cercata su Google nel mondo è “India vs South Africa“, in riferimento al tour della squadra africana di cricket nel Paese asiatico, e ancora Cameron Boyce; tra le serie tv, invece, è quasi scontato che ci siano Game of Thrones e Stranger Things, rispettivamente all’ultima e alla terza stagione. Questo il quadro completo delle ricerche Google a livello mondiale.

Sorprendentemente tra i più cliccati non figura Greta Thunberg, il cui discorso all’Onu è diventato virale e che l’11 dicembre è stata insignita da Time del titolo di “persona dell’anno”

Nel nostro Paese comunque i visitatori del web si sono davvero sbizzarriti tra le varie categorie di ricerca, e qui in gallery abbiamo fatto un sunto di tutte le parole e le cose più googlate nel 2019.

Ti è stato utile?
Non ci sono ancora voti.
Attendere prego...