logo
Stai leggendo: Il Volo e l’incidente dell’Albergo: l’albergatore spiega cos’è successo (aggiornamento)

Il Volo e l’incidente dell’Albergo: l'albergatore spiega cos'è successo (aggiornamento)

Se fosse vero, sarebbe una storia triste, di maleducazione e divismo fuori luogo. Secondo l'albergatore il trio Il Volo, vincitore dell'ultimo Sanremo, avrebbe lasciato le stanze dell'hotel a Locarno in cui alloggiava completamente sottosopra, con i muri imbrattati di feci. Ma ora arriva la smentita ed è lo stesso albergatore a spiegare ciò che è successo davvero.
Il Volo a Locarno, danni all'hotel
Fonte: Web

Aggiornamento 1 ottobre 2015

Non è a conoscenza di chi possa avere diffuso la notizia falsa. E l’episodio, a lui riportato dal personale delle pulizie e comunque non personalmente verificato, si limitava a un paio di letti sfatti per poter rifare i bagagli e qualche depliant caduto dalla scrivania di una delle stanze di uno dei ragazzi.

È quanto emerso il 29 settembre nel corso del programma Pomeriggio 5 condotto da Barbara D’Urso, in un confronto telefonico tra l’ufficio stampa del trio Il Volo – accusato nei giorni scorsi di aver devastato le camere dell’hotel Garni Du Lac di Locarno e di averle imbrattate con feci e urina – e il direttore dello stesso albergo. Il direttore, in particolare, ha smentito categoricamente le accuse, infamanti e infondate.

Prive di fondamento, dunque, anche le notizie relative alle stanze delle due ragazze che accompagnavano gli artisti – la loro tour manager e personal assistant e la responsabile publicity per la Germania -, frutto di ricostruzioni fantasiose del personale.

Aggiornamento 29 settembre 2o15

Se dovessimo dirla con il titolo di un film, sarebbe Quei bravi ragazzi. Nello specifico, tre bravi ragazzi. E ancora più nel dettaglio, i componenti del trio Il Volo, quello che tutte ricordiamo – più o meno con gioia – come vincitore dell’ultimo Festival di Sanremo.

Quei bravi ragazzi, all’anagrafe Piero Barone, Ignazio Boschetto e Gianluca Ginoble, tutti grossomodo sui vent’anni, hanno trascorso lo scorso fine settimana a Locarno per registrare una trasmissione tv. Ma pare che la parte più movimentata dello show, a detta dell’albergatore visto che la notizia è ancora tutta da dimostrare,  sia andata in scena nell’hotel Garni du Lac, il tre stelle in cui il trio era ospitato – accompagnato da due ragazze -, con le 5 stanze a disposizione, messe a soqquadro e lasciate imbrattate di feci e orina. Almeno questo è quanto riporta il direttore dell’hotel, che ne ha parlato con liberatv;

Non ho documentato fotograficamente lo stato delle camere, ma non racconto nulla di più e nulla di meno di quanto le nostre collaboratrici si sono trovate davanti.

Il Volo è arrivato a Locarno venerdì sera. Pare che già sabato mattina gli artisti si fossero lamentati – arrivando a dire “Il vostro hotel fa schifo” – con la reception per la qualità delle stanze: le avrebbero preferite più grandi, e soprattutto senza moquette.

I nostri collaboratori hanno spiegato loro che quelle stanze erano state prenotate dalla produzione, che noi siamo un albergo tre stelle, seppur di ottimo livello, e dunque non abbiamo suite. Hanno aggiunto che se preferivano cambiare albergo e sceglierne uno di categoria superiore non c’era alcun problema.

Il Volo devasta con feci e orine hotel garni du lac a locarno
Una delle stanze dell’hotel – Fonte: du-lac-locarno.ch

Mentre i ragazzi sono alla reception, il personale avrebbe riordinato, come normalmente accade, le stanze. Comprese le 5 a nome Il Volo. Ma intanto gli ospiti avrebbero deciso di andarsene in favore di un cinque stelle di Ascona, non prima di essere tornati nelle camere per prendere le loro cose e i bagagli. Stanze da rifare da capo, dunque.

Ed è stato proprio in quel momento che il personale addetto alle pulizie si sarebbe trovato davanti a stanze irriconoscibili: disordinatissime, con materassi e biancheria gettati a terra, tracce di orina ovunque in bagno e muri imbrattati persino di feci.

La risposta dell’addetto stampa del gruppo, Danilo Ciotti, non si è fatta attendere. La sua versione pubblicata su La Regione suona più o meno così: “Non ero presente, ma fatico a credere alla versione dell’albergatore”. E prosegue:

Posso confermare che non amano la moquette; tra di loro c’è chi soffre di allergie e per ovvie ragioni professionali vuole evitare di ritrovarsi con problemi di voce. Soprattutto per questo motivo hanno cercato di potersi spostare. Li conosco bene e so come agiscono: è stato un episodio spiacevole, legato evidentemente a un’incomprensione e a un malinteso che non ha precedenti nei loro oltre sei anni di soggiorni per lavoro negli hotel di tutto il mondo. Escludo categoricamente che possano aver danneggiato qualcosa intenzionalmente.

Ma a questo punto la storia sembra diventare un braccio di ferro tra qualcuno che ha le traveggole e chi nega. Evidentemente qualcunonon dice, forse, tutta la verità. Perciò liberatv ha contattato nuovamente il direttore dell’hotel. Ecco la sua versione:

Quindi è vero che uno di loro ha detto di avere un problema di allergia alla moquette. Per il resto, prima che i tre musicisti e le loro due accompagnatrici lasciassero l’albergo per trasferirsi in un cinque stelle di Ascona, le cose sono andate esattamente come ho già raccontato: camere messe a soqquadro, dopo che erano state appena rifatte, e bagni sporchi di urina e sciacquoni non tirati. Sui muri di una c’erano anche strisciate di feci. Devo dire che le camere delle due ragazze erano quelle in condizioni peggiori.

La notizia, intanto, sta rimbalzando sulla rete, dando luogo a dei veri e propri botta e risposta.

Primo fra tutti quello tra Selvaggia Lucarelli e Gianluca Ginoble, uno dei tre tenori, che risponde a tono, anche se in modo pacato.

Tweet Selvaggia Lucarelli su Il Volo a Locarno
Fonte: Twitter @stanzaselvaggia
Fonte: Twitter @stanzaselvaggia

Del resto, sempre a Selvaggia che ironizzava sul fatto che la musica abbia bisogno di “nuovi maledetti” della musica italiana, sempre Gianluca risponde “Abbiamo bisogno di persone oneste”