logo
Stai leggendo: Matt Campbell, concorrente di Masterchef Uk, muore durante la maratona

Matt Campbell, concorrente di Masterchef Uk, muore durante la maratona

Un ragazzo - di appena 29 anni - in grande forma che amava tutti gli sport, che andava sullo snowboard e che adorava la montagna dove si recava quando poteva.
Matt Campbell

Era pieno di energie, solare, amava lo sport ed era amatissimo dal pubblico televisivo. Stiamo parlando di Matt Campbell, 29 anni, semi-finalista di Masterchef The Professionals Uk che è deceduto durante la Maratona di Londra. Doveva essere una giornata spensierata e, invece, è finita in tragedia con lui che si è accasciato a terra a circa metà del percorso e poi, trasportato d’urgenza in ospedale, è morto, come confermano i media internazionali tra cui la BBC.

Originario di Kendal, era conosciuto al grande pubblico grazie alla sua partecipazione a Masterchef Uk, il talent dei fornelli trasmesso dalla BBC. Oggi la brutta notizia: stava partecipando alla maratona in omaggio a suo padre, morto 18 mesi fa. Un ragazzo in grande forma che amava tutti gli sport, che andava sullo snowboard e che adorava la montagna dove si recava quando poteva, quando era libero.

Proprio sui suoi profili social, Matt Campbell aveva fatto sapere di essere contentissimo di partecipare alla sua seconda maratona in appena due settimane. Lui che faceva parte del gruppo del Brathay Trust, un’associazione che sostiene i ragazzi in difficoltà. Lui che aveva dedicato la gara al papà e che, purtroppo, non è riuscito a completarla. Si è accasciato ed è deceduto.

Helen Hokin, che curava le sue relazioni pubbliche, parla di un “uomo adorabile, di buon cuore e coi piedi per terra”: “Credo che fosse pronto a diventare il prossimo grande innovatore del cibo britannico”. Infatti, subito dopo Masterchef Uk, aveva deciso di fare un tour incontrando i giovani in diverse città del Regno Unito.

Sconvolto il mondo dell’enogastronomia. A partire dal giornalista Jay Rayner:

Una pessima notizia. Era intelligente, creativo e innovativo. Il mio pensiero alla sua famiglia.

Per Godfrey Owen, amministratore delegato del Brathay Trust, “era un vero chef, interessato a condividere le sue conoscenze con i giovani chef che volevano essere coinvolti nel settore”.