I lettori appassionati molto spesso girano su Internet alla ricerca di nuovi titoli da leggere, o frequentano forum che danno suggerimenti su autori e volumi; per tutti loro la soluzione potrebbe essere Carry a Book, che è a tutti gli effetti una dating app per… “Librofili”.

In effetti, nonostante i suoi ideatori smentiscano che Carry a Book assomigli a Tinder o Bumble, il funzionamento è estremamente simile, solo che il match, in questo caso, avviene con utenti che abbiano letture compatibili e amore per gli stessi generi letterari.

Come funziona quindi? Il primo passo è ovviamente scaricare l’applicazione – al momento disponibile solo su dispositivi iOS -, dopodiché Carry a Book prenderà informazioni sui libri che si stanno leggendo e, in generale, su quelli preferiti in assoluto, aggiungendo a ciò anche il permesso di essere geolocalizzati.

Fonte: carryabook.com

Fatta questa presentazione “generale”, l’app si occuperà di cercare profili compatibili nelle vicinanze, ovvero persone con letture simili in corso o gusti letterari che potrebbero piacere all’utente. Se si desidera esprimere apprezzamento per l’utente proposto dall’app sarà sufficiente fare tap su pulsante “Coffee”, che equivale al right swipe su Tinder. Sperando che l’interesse sia corrisposto!

Libri da leggere in quarantena: romanzi, graphic novel, saggi e poesia

Sembra piuttosto chiaro che Carry a Book sia quindi utilizzabile anche per portare a conoscenze fisiche, e non solo disquisire online di libri, anche se i dati dicono che l’uso dell’app, che al momento sembra essere conosciuta praticamente solo negli USA, sia sensibilmente cresciuto proprio in concomitanza con il lockdown, ovvero quando gli incontri “in presenza”erano praticamente impossibili. A prescindere dal tipo di incontri che vuol generare, comunque, l’app sembra davvero essere molto utile per confrontare esperienze letterarie e ricevere suggerimenti mirati, in base ai generi che più ci piacciono, oppure per provare esperienze letterarie diverse. Se poi può scattare anche altro, ben venga.

 

La discussione continua nel gruppo privato!
  • Desperate Geeks