logo
Stai leggendo: Facebook sta testando il nuovo tasto “non mi piace”

Facebook sta testando il nuovo tasto "non mi piace"

"Stiamo sperimentando su un piccolo gruppo di utenti americani una funzione che possa permettere alle persone di darci riscontri ai commenti delle pagine pubbliche" ha spiegato un manager di Facebook.
facebook

Facebook non smette mai di stupirci: il popolare social network, infatti, come riporta l’agenzia di stampa Ansa.it, sta testando una nuova opzione, vicina al tasto “non mi piace”, che gli utenti chiedono ormai da anni ma che fino a ora non è mai stata inserita. Come saprete, allo stato attuale è possibile soltanto mettere un like a commenti, foto e pagine Facebook. Secondo il sito Daily Beast, dunque, l’opzione “downvote”, così è stata chiamata, è comparsa come test sulle bacheche di alcuni utenti. Non un’opzione per tutti bensì per pochissimi, per un piccolo gruppo di utenti Usa su cui si sta testando la nuova funzionalità.

Un portavoce di Facebook al momento ha negato che si tratti del tasto “non mi piace”: “Stiamo sperimentando su un piccolo gruppo di utenti americani una funzione che possa permettere alle persone di darci riscontri ai commenti delle pagine pubbliche ha spiegato al Daily Beast. In altre parole, è possibile che il “downvote” non venga applicato nei profili personali bensì solo su fan page.

L’opzione sembra dia agli utenti la possibilità di valutare al ribasso alcuni commenti. Se si clicca sul tasto, infatti, compaiono una serie di opzioni come “offensivo”, “ingannevole” o “fuori tema”, insomma una funzionalità simile alle “segnalazioni” di oggi, le stesse che consentono agli utenti di chiedere la rimozione di contenuti fuori luogo. Con il “donwvote”, dunque, il social network più popolare al mondo dichiara guerra soprattutto alle fake news.

È la prima volta che Facebook decide di testare una funzione simile al tasto “non mi piace”. Il tasto “mi piace”, invece, è stato lanciato nel febbraio del 2009; nel 2016 il social lo ha aggiornato con reactions, una serie di possibilità grafiche ed espressive che vanno oltre il classico pollice all’insù. Assente il “dislike”, funzione che, invece, è presente nella piattaforma Reddit, un incrocio tra blog e social network, molto popolare negli Usa.

Non ci sono ancora voti.
Attendere prego...