logo
Stai leggendo: Scandalo molestie, non verrà assegnato il Nobel per la Letteratura

Scandalo molestie, non verrà assegnato il Nobel per la Letteratura

Si è arrivati a questa importante decisione, che nessuno si sarebbe mai potuto aspettare, alla luce della "diminuita" reputazione dell'Accademia - a causa dei recenti scandali - e a seguito della "ridotta" fiducia del pubblico nell'istituzione.
nobel per la letteratura

È la prima volta dalla Seconda Guerra Mondiale che il premio Nobel per la Letteratura non viene assegnato. Una notizia che è stata confermata dall’agenzia di stampa Ansa.it e che sta già facendo il giro del mondo. Il motivo è presto detto. Il Premio Nobel per la Letteratura non verrà assegnato a causa dello scandalo molestie sessuali che, come ricorderete, ha coinvolto la stessa Accademia svedese che assegna il tanto ambito premio. L’Accademia, infatti, ha fatto sapere che si tratta di una semplice sospensione e che il Premio, dunque, verrà assegnato l’anno prossimo così come deciso durante la riunione settimanale tenuta a Stoccolma. Questo non è stato un anno facile per questa istituzione che ha dovuto fronteggiare lo scandalo delle molestie sessuali e anche quello legato a reati finanziari.

Si è arrivati a questa importante decisione, che nessuno si sarebbe mai potuto aspettare, alla luce della “diminuita” reputazione dell’Accademia – a causa dei recenti scandali – e a seguito della “ridotta” fiducia del pubblico nell’istituzione, si legge nel comunicato che sta facendo discutere. Insomma, meglio aspettare un anno e riconquistare la fiducia del pubblico che assegnare un Premio Nobel per la Letteratura nel pieno della bufera. Un Premio che, stando alle loro parole, perderebbe di valore, di credibilità, di autorevolezza.

Lo scorso 19 aprile, tra l’altro, un altro membro dell’Accademia aveva annunciato di volersi dimettere, portando a sei il numero totale di membri che, di fatto, hanno lasciato la storica istituzione svedese nelle scorse settimane. Tutti hanno preso le distanze da quanto accaduto. A far più male sono state le accuse di abusi sessuali nei confronti del marito di una dei membri dell’Accademia, Katarina Frostenson. Jean-Claude Arnault, fotografo franco svedese e marito della poetessa, che gestiva un importante progetto culturale, è stato accusato di aver molestato 18 donne, oltre alla principessa ereditaria Victoria di Svezia.