logo
Stai leggendo: Tenevano 13 figli in catena e senza cibo: arrestata coppia di genitori in California

Tenevano 13 figli in catena e senza cibo: arrestata coppia di genitori in California

Torturati, legati al letto con delle catene e malnutriti: questo lo stato dei 13 figli dei coniugi arrestati nella villetta degli orrori in California.
Tenevano 13 figli in catena e senza cibo: arrestata coppia di genitori in California

Una notizia che appena letta si spera possa essere solo la trama di un film horror, invece non è così. In una villetta della California due genitori, Louise Allen Turpin e David Allen Turpin, sono stati arrestati con l’accusa di tortura e maltrattamento di minori. I due coniugi da anni tenevano prigionieri i 13 figli legandoli al letto con delle catene e senza cibo: la scoperta è avventura perché una dei figli, una ragazza di 17 anni, è riuscita a dare l’allarme alla Polizia che è intervenuta mettendo fine alla tragica situazione.

I poliziotti quando hanno ricevuto la denuncia della diciassettenne hanno pensato avesse solo 10 anni da quando era malnutrita. La situazione trovata dai poliziotti all’interno della villetta è stata resa nota in un comunicato dello sceriffo della contea di Riverside che scrive “sono stati trovati  diversi bambini incatenati ai loro letti con catene e lucchetti nel buio, in un odore nauseabondo. I genitori non sono stati in grado di fornire una ragione logica per la quale i loro figli fossero legati in quella maniera”.

I poliziotti hanno faticato a riconoscere gli adulti a causa della denutrizione: ”quelli che credevano essere 12 bambini, ma sono rimasti scioccati nello scoprire che sette di loro erano in realtà adulti, con età dai 18 ai 29 anni. Le vittime erano malnutrite e molto sporche. Sono stati forniti cibo e bevande dopo che hanno detto di star morendo di fame”.

I vicini di casa della coppia, intervistati dai media locali, dicono di non essersi mai accorti di nulla e uno di loro, Julio Reyes, racconta: “Io ho visto una coppia di teenager forse l’anno scorso che falciavano il prato e mettevano delle decorazioni di Natale. Mai nulla mi ha fatto pensare che stesse accadendo qualcosa del genere”.

I media americani, indagando sul passato della coppia, hanno riferito che i due genitori avevano presentato bancarotta nel 2011. L’operazione è avvenuta con tempestività e per poco non si è andati incontro a una tragedia più grave.