logo
Stai leggendo: Michela Moioli: lacrime d’oro per l’azzurra dello snowboard

Michela Moioli: lacrime d’oro per l’azzurra dello snowboard

Michela Moioli conquista l’oro alle Olimpiadi Invernali di Pyeongchang, la 22enne bergamasca si riscatta dalla caduta di Sochi nella gara snowboard cross.
Michela Moioli: lacrime d’oro per l’azzurra dello snowboard

A Sochi 2014 una caduta durante nella finale di cross snowboard, a PyeongChang 2018 Michela Moioli conquista l’oro con una strepitosa discesa tra le gobbe di neve del Phoenix Snow Park, chiudendo davanti alla francese Julia Pereira de Sousa Mabileau e alla ceca Eva Samkova. Michela è la prima italiana a conquistare la medaglia più preziosa in una qualsiasi specialità della tavola.

A fine gara un pianto liberatorio che l’ha accompagnata fino sul podio dove ha detto:

Non ho parole, è il giorno più bello della mia vita

Una gara che ha saputo condurre, in testa, dall’inizio alla fine sfidando i dossi, le curve paraboliche e il vento che non smette mai di soffiare in Corea del Sud provocando diverse difficoltà agli atleti. Moioli si presentava a questo appuntamento da leader della classifica di Coppa del mondo e l’oro è atteso a Casa Italia, Michela non ha tradito le aspettative.

Intervistata subito dopo la gara Michela racconta all’agenzia ANSA: “Le donne sono le donne, abbiamo una marcia in più. Aver visto vincere Arianna (Fontana ndr) mi ha dato la carica e mi sono detta: ‘Non voglio argento o bronzo, io sono qui per l’oro” 

Le lacrime hanno contraddistinto anche la vigilia della gara dove tensione e la paura di sbagliare proprio nella finale era tanta: “Avevo visto la gara degli uomini e avevo avuto paura: ieri sera ho pianto, poi sotto la doccia mi sono fatta un discorso automotivante, sono stata a cena con la mia famiglia e ho dormito serena. (…) E oggi è stato tutto perfetto”.

In effetti lo snowboardcroos è uno degli sport più pericolosi di queste Olimpiadi Invernali e nella gara maschile undici atleti sono finiti all’ospedale, per le donne la pista di gara è stata modificata per renderla meno pericolosa e più regolare.

Il medagliere azzurro conta adesso due ori quello di Michela Moioli e Arianna Fontana, un argento e tre bronzi e sono ancora tante le gare in cui l’Italia può andare a medaglia.

Non ci sono ancora voti.
Attendere prego...